Sábado, Noviembre 18, 2017
  • Italian (IT)
  • English (UK)
  • German (DE)
  • Spanish (ES)
  • French (FR)
   
Text Size

Año 1914

Шаблоны Joomla здесь.

Introduzione

     L'Europa verso il 1900 aveva una formidabile crescita economica e sviluppo industriale. I primi aerei avevano già decollato. La bicicletta diventava di moda mentre l'automobile restava un lusso. I lavori erano facilitati dall'introduzione e dall'utilizzo di nuovi apparecchi. Le case, per esempio si attrezzavano di macchine da cucire. Nel lavoro d'ufficcio c'era la macchina da scrivere e il telefono. I più ricchi vivevano quello che si chiamava "La Belle Epoque".
     Prima della guerra in Europa, una minoranza deteneva il potere e il denaro, Nascevano i partiti socialisti che prendevano un gran numero di consensi, proponendo delle riforme basate su una divisione più equilibrata della richezza. Gli operai tendevano ad unirsi per migliorare le loro condizioni di vita e lavorativa.
     All'inizio del 20° secolo, il confort e la vita furono migliorate grazie ai progressi tecnologici, scientifici e industriali. ci si spostava in vettura o in bicicletta, l'alimentazione era più ricca e variata... l'Europa dominava il mondo. La Francia, la Gran Bretagna e la Germania volevano essere sempre più potenti e per rispondere ai loro bisogni in materia prima e manifestare la loro forza, conquistarono e si divisero territori come l'Africa, l'india e l'Oceania.
     Per fare funzionare le loro industrie sempre più numerose avevano bisogno di materia prima, che mancava e che si procurarono altrove, come la gomma, lo zucchero, il cotone e gli olii vegetali. Mandarono nelle loro colonie conquistate all'altro capo del mondo, dei soldati, commercianti e missionari che sottomisero con la forza, le popolazioni ritenuti inferiori, con il pretesto di portare la civilizazione. i francesi avevano colonie in Indocina, Africa del Nord; i britanici in India, Egitto e Africa del Sud, gli olandesi in Indonesia... La Russia si accontentava del suo imenso territorio, quanto a la Germania mancava di possedimenti coloniali. Per le grandi nazioni , i territori stranieri non erano soltanto una risorsa di richezza ma un segno di potenza e in caso di conflitto, ottime fonti di posizioni strategiche. Ognuno invidiava la posizione dell'altro.
     Ogni nazione pensava che l'altro invidiava la sua prosperità. Tutti credevano di essere circondati da nemici. La scuola insegnava l'Amore e il senso del Dovere per la Patria.

     Per i francesi il pericolo arrivava dall'Est. I tedeschi coltivavano la paura per gli slavi. I russi temevano i tedeschi e gli orientali. Mentre gli italiani diffidavano degli austriaci... Per proteggere i loro interessi comuni, queste nazioni crearono delle alleanze. La Germania, l'Austro-Ungheria e l'Italia formarono la Triplice-Alleanza. La Francia, la Gran Bretagna e la Russia la Triplice-Intesa.

alt

Anno 1914
Scoppio della guerra

     Nel 1914, la situazione in Europa era molto tesa. L'assassinio dell'Arciduca Francesco-Ferdinando, erede del trono Austro-Ungarico, e della sua sposa a Sarajevo era la scintilla che esplodeva. Per l'Austro-Ungheria era l'occasione per regolare i conti con la Serbia. Mentre la Germania sosteneva la posizione Austro-Ungarica, la Russia intendeva difendere la Serbia. L'ingranaggio delle alleanze si metteva in moto. La guerra che covava già da molti anni, scoppiava.
     

Ovunque era l'Unione consacrata per proteggere la Patria in pericolo. Tutti credevano di difendere una giusta causa.

Il motto dei soldati Austroungarici e degli Ampezzani era: " Per Iddio, L'imperatore e la Patria"

Guerra in Galizia (Polonia).

28 giugno: A Sarajevo vengono uccisi l’Arciduca d’Austria Francesco Ferdinando e sua moglie.

28 luglio: L’Austria - Ungheria dichiara guerra alla Serbia.

31 luglio: Si decreta la leva in massa di tutti gli uomini validi dai 20 ai 42 anni.

Dopo 4 secoli d’ unione al Tirolo, gli Ampezzani erano sudditi fedeli all’Austria. Si pensava ad una guerra breve e non contro l’Italia.

1 Agosto: La Germania dichiara guerra alla Russia. Gli Ampezzani, dopo un breve addestramento a San Candido-Innichen, partono per il fronte russo, reclutati nel "Edelweiss Korp", XIV corpo d’armata austro-ungarico.

Il viaggio di circa mille chilometri in carri bestiame, durò una settimana e si concluse in una zona molto diversa dalla dolomitica, fra popolazioni polacche dalla lingua incomprensibile.
I Tirolesi si sentono disorientati.

2 Agosto: Essendo l’Italia membro della Triplice Alleanza, allo scoppio del conflitto il gen. Cadorna e il Ministro degli Esteri Sonnino, propendevano per un intervento a fianco dell’Austria: Il Re, sposato con una Principessa montenegrina e filoslavo, si oppose: Il Governo dichiara la neutralità "per sacro egoismo", suscitando un’ondata di indignazione negli ambienti militari di Vienna e Berlino che considerarono gli Italiani traditori dell’alleanza.

3 Agosto: La Germania dichiara guerra alla Francia e invade il Belgio neutrale.

4 Agosto: L’Inghilterra dichiara guerra alla Germania.

6 Agosto: L’Austria dichiara guerra alla Russia

11 Agosto: L’Austria invade la Serbia.

L’Europa è in fiamme

dal 19 al 25 agosto: I Landesschützen Ampezzani partono dalla stazione di Dobbiaco verso Lubien Welchi, vicino a Leopoli, (Lemberg - l'Vov) Galizia.

Landesschüzen (Bersaglieri Provinciali) poi dal 1 gennaio 1917 diventati Kaisershützen (Bersaglieri Imperiali) da non confondere con i Kaiserjäger che sono Cacciatori Imperiali. Molti italiani li confondono, è come chiamare Bersaglieri agli Alpini.

fotold1

27 agosto: Il battesimo di fuoco avvenne presso Leopoli (Lemberg - L'Vov) e subito le perdite furono ingenti.

29. 31 agosto: Battaglia a Leopoli. Ritirata austriaca verso Grodek.

Gli Austriaci adottarono la tattica ottocentesca, avanzando in ordine chiuso, con divise vistose, i Russi mimetizzati e disposti in ordine sparso. La campagna di Galizia fu un disastro; a due avanzate seguirono due ritirate degli Austriaci, la seconda peggiore della prima con la perdita quasi totale delle due regioni davanti all’avanzata dei Russi.

5 settembre: Il III° Battaglione dei Kaiserjäger ampezzani è impegnato nella battaglia di Leopoli. La città è occupata dai Russi.

7 settembre: Battaglia a Grodek.

12 settembre: Ritirata degli Austriaci verso Gorlice.

3 ottobre: Battaglia presso Przemysl, in Galizia: Inizia l’assedio e per 5 mesi gli Austro-ungarici resistono. I Russi in dicembre arrivano a Cracovia.

31 ottobre: La Turchia, Impero ottomano, entra in guerra a fianco di Germania e Austria, Imperi centrali.

Nei primi mesi cadono, del 1914, 15 ampezzani; numerosi i feriti.

alt alt

лимузин на свадьбу.

Carrito

 x 

Cart empty

Rifugio Valparola

valparola

Vai al sito Rifugio Valparola

Contatore Visite

1965780
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti i giorni
1713
2277
22635
1914232
65651
77432
1965780

Login Form